Tre modi per togliere i peli del gatto, da cuccia e vestiti




4.6 (92%) 10 votes

 
 

Spazzolare il gatto è molto importante, specialmente per i gatti a pelo lungo. Spazzolando il vostro gatto infatti non solo eviterete la formazione di nodi, ma contribuirete anche a rimuovere il pelo morto e conseguentemente diminuirete la quantità di pelo che troverete in casa, sul divano, sui vostri vestiti e sul cuscino usato dal gatto. Purtroppo, la maggior parte dei gatti non ama particolarmente essere spazzolato; per questo motivo è opportuno abituarli a questa operazione fin da cuccioli, facendo in modo che la vedano come un gioco e non come un trauma. Tenete presente che i gatti a pelo corto possono essere spazzolati una volta alla settimana o anche ogni 10 giorni, mentre i gatti a pelo lungo devono essere spazzolati più spesso, idealmente tutti i giorni ma almeno 3 volte alla settimana, anche per evitare la formazione di nodi.

 

Cosa usare per spazzolare il gatto

  • Il metodo più economico per rimuovere i peli del gatto consiste nell’utilizzare un semplice guanto in gomma gialla, come quelli comunemente utilizzati per lavare i piatti. Questi guanti infatti sono dotati di una zigrinatura sulle dita e sul palmo della pano, che permette ai piatti di non scivolare dalle mani e che può essere usata anche per rimuovere i peli di gatto. Il guanto si può utilizzare innanzitutto su tutte le superfici tessili dove tendono ad accumularsi i peli di gatti: tappeti, divani, poltrone e così via. Sarà sufficiente passare energicamente il guanto sulla superficie per vedere i peli accumularsi via via in una palla, permettendo così di buttarli in modo semplice. Il metodo del guanto può essere utilizzato anche sul gatto stesso, accarezzandolo e togliendo così il pelo morto in eccesso. Il guanto inoltre potrebbe essere più gradito, per i vostri gatti, rispetto a una spazzola, perché non ha denti in grado di ferire o pungere accidentalmente la pelle.
  • Un’alternativa abbastanza economica e pensata in modo specifico per gli animali è invece il guanto a spazzola di Deggotech, ideale per spazzolare sia cani che gatti. Adatto sia agli animali a pelo corto che a quelli a pelo lungo, questo guanto è dotato di 180 inserti in silicone che intrappolano il pelo e permettono così di massaggiare e spazzolare il vostro animale con un solo movimento. Questo guanto è molto semplice da utilizzare e molto gradito agli animali, che penseranno di essere accarezzati invece che spazzolati, e renderà notevolmente più semplice prendervi cura del vostro cane. Una volta finita la spazzolatura, per rimuovere i peli rimasti sul guanto sarà sufficiente una semplice frizione della mano libera, evitando così di ritrovarvi peli in giro per tutta la casa. Grazie al design regolabile il guanto si adatta a mani di tutte le dimensioni; non è però adatto per i mancini, in quanto la forma del guanto è adatta solo alla mano destra.
  •  
    guanto magico funziona 

  • Infine, un accessorio molto amato dai padroni di cani e gatti è il Furminator, una spazzola rivoluzionaria che grazie al suo design permette di arrivare in profondità nel pelo, rimuovendo i peli morti da tutti gli strati di pelo ed evitando che vengano sparsi in giro. Una volta raccolti i peli è possibile premere l’apposito pulsante nella parte superiore della spazzola per fare ricadere i peli raccolti e ripulire il pettine, in modo da potere ricominciare a spazzolare il proprio animale. Il design ergonomico rende la spazzola comoda da utilizzare, mentre la dentatura fitta in acciaio inossidabile permette di penetrare fino al sottopelo ed eliminare una quantità di pelo di molto superiore rispetto a quella delle altre spazzole in commercio. Disponibile in due misure – grande e piccolo – e in due versioni, una per il pelo corto ed una per il pelo lungo, il Furminator è uno di questi accessori che davvero non possono mancare nella vita di chi ha un gatto.

 
furminator spazzola gatti
 



Ti potrebbero interessare...