Cucce per gatti

cuccia per gatto



dove comprare cuccia per gatti

Come tutti sanno, i gatti amano dormire ovunque, specialmente nei posti in cui non dovrebbero: se dipendesse da loro, passerebbero la giornata a sonnecchiare sul letto o sul divano, ma in genere questo comportamento non è gradito ai loro padroni. Dal momento che i gatti tendono a riempire di pelo qualsiasi superficie sulla quale dormano, è preferibile che abbiano la loro cuccia e che si abituino fin da piccoli a utilizzarla per dormire; esistono moltissimi tipi di cucce, e dunque si ha l’imbarazzo della scelta in base alle abitudini e al carattere del vostro gatto.

 

 
 
 
 

I materiali della cuccia

La maggior parte delle cucce per gatti sono formate da una struttura, che può essere in legno, plastica o vimini, e da un cuscino o imbottitura che può essere del tutto o in parte rimovibile e lavabile. Esistono però anche cucce formate dal solo cuscino, cucce integrate nei tiragraffi e brandine. In generale le cucce migliori sono quelle che hanno il rivestimento rimovibile e lavabile in lavatrice: sarà dunque possibile lavarle regolarmente in modo da mantenere l’igiene in casa, aspetto importantissimo specialmente nel caso in cui un membro della famiglia soffra di allergia. Il rivestimento dei cuscini può essere chiuso con una cerniera, oppure con del velcro o dei laccetti; queste due ultime opzioni sono generalmente preferibili, in quanto la cerniera potrebbe dare fastidio al vostro piccolo amico a quattro zampe.

 

Come scegliere la cuccia

Per scegliere la cuccia ideale, bisogna considerare il luogo in cui dovrà essere collocata: sebbene la maggior parte dei gatti vivano in casa, coloro che hanno un giardino e vivono in zone tranquille spesso permettono ai loro gatti di passare del tempo all’esterno; in questo caso può essere opportuno mettere una cuccia anche in giardino, in modo che il gatto possa avere l’opportunità di riposarsi e godere comunque dell’aria aperta. In questo caso bisogna scegliere una cuccia da esterno, possibilmente con un tetto in modo che il gatto possa ripararsi dal sole e dalla pioggia. Le cucce da esterno sono generalmente in legno o in plastica, realizzate in modo da essere impermeabili.

Le cucce da interno sono generalmente realizzate in plastica o in vimini, oppure sono realizzate in legno e completamente coperte da un’imbottitura. Quelle in vimini sono esteticamente più gradevoli, ma alcuni gatti hanno la tendenza a graffiarle o morderle; quelle in plastica sono sicuramente le più facili da lavare, e dunque sono ideali per chi ha gatti molto piccoli o molto anziani, che tendono a sporcarsi e avere piccoli incidenti. Le cucce costituite da un solo cuscino sono in genere le più economiche, e sono l’ideale per iniziare se non siete ancora sicuri di volere sostenere una spesa più impegnativa.

 

Cucce per gatti da interno

Cucce per gattiCostoMaterialiMisure
cuccia gatto cuscino cotonePrezzo ->>spazzolato, agnelli lana, tessuto 36 x 30 cm
cuccia gatto chiusa morbidaPrezzo ->>velluto Coral42 x 31 x 31 cm
cuccia cuscino divano gattoPrezzo ->>poliestere 100%60 x 48 x 15 cm
cuccia per il gatto economicaPrezzo ->>tessuto45 x 32 x 11 cm
cuccia per gattinoPrezzo ->>tessuto di cashmere34 x 34 x 35 cm
cuccia poltroncina gattoPrezzo ->>tela / cotone50 x 22 cm
cuccia tiragraffiPrezzo ->>sisal / 100% Poliestere 180 x 55 x 55 cm
cuccia gatto grandePrezzo ->>lavabile con cuscino asportabile.90 x 70 x 20 cm

 

Tipologie di cucce per gatti

In genere i gatti preferiscono dormire da soli; nel caso in cui abbiate una mamma gatta con una cucciolata, o nel caso in cui abbiate due gatti molto uniti – ad esempio fratelli della stessa cucciolata – potrebbe però essere utile avere una cuccia più grande che possa contenerli tutti; anche per la forma c’è l’imbarazzo della scelta: la maggior parte delle cucce sono una semplice superficie per dormire, ma esistono anche quelle a igloo, ad amaca da attaccare al calorifero e così via. Nel caso optiate per quest’ultima tenete però presente il fatto che ad alcuni gatti non piace la sensazione di essere sospesi nel vuoto, e potrebbero dunque non gradire un’amaca. Se invece volete una cuccia chiusa, di qualsiasi forma sia, assicuratevi che sia abbastanza grande per il vostro gatto; deve potere entrare agevolmente e girarsi all’interno della cuccia. Se avete più gatti in casa, è opportuno avere una cuccia per ogni gatto in modo da evitare gelosie.

 

Dove posizionare la cuccia

Un altro fattore importante per assicurarsi che il gatto utilizzi la sua cuccia è la sua collocazione in casa: l’ideale sarebbe scegliere uno dei posti che abitualmente il gatto utilizza per i suoi riposini, ma non sempre questo è possibile; in alternativa è comunque necessario scegliere un posto tranquillo, lontano dagli elettrodomestici rumorosi come la lavatrice e possibilmente distante dalle zone più trafficate della casa. Tutto sommato, a noi umani non piacerebbe dormire in un corridoio ed essere continuamente disturbati dal passaggio della gente, e lo stesso vale per i gatti. Un altro modo per indurre i piccoli felini ad utilizzare la nuova cuccia è quello di porre al suo interno un oggetto con un odore per loro familiare, ad esempio un nostro maglione o una sciarpa.

 

Cuccia con graffiatoio

Se non avete moltissimo spazio in casa, un’opzione valida è quella di comprare un tiragraffi con cuccia; la maggior parte dei tiragraffi di medie e grandi dimensioni hanno almeno una cuccia, e acquistandone uno si può avere un notevole risparmio sia economico che di spazio. Nel caso delle cucce integrate nei tiragraffi, però, è sempre opportuno scegliere un modello che permetta di rimuovere il rivestimento della cuccia per lavarlo in lavatrice, in modo da evitare che si accumulino peli e sporcizia.

 

Cuccia o brandina per il gatto?

Spesso chi ha cani preferisce comprare loro una brandina invece di una cuccia; sebbene le brandine siano generalmente meno usate per i gatti, si tratta di un’opzione valida per i gatti che tendono a mordere e graffiare i tessuti, e che potrebbero dunque distruggere in breve tempo un cuscino. Bisogna però fare attenzione nel caso di gatti anziani, che potrebbero avere difficoltà nel salire o scendere dalla brandina.

 

Conclusioni

In definitiva, non esiste la cuccia perfetta: esiste la cuccia perfetta per il proprio gatto. I fattori che intervengono nella scelta di una cuccia sono tantissimi, e dipendono dal proprio gatto e dalla propria casa; un altro fattore sicuramente importante è però anche quello del prezzo, che può variare da una decina di euro per i modelli più semplici a più di cento per i modelli più elaborati e per i tiragraffi con cuccia. Per chi vuole spendere ancora meno, esiste comunque la possibilità di realizzare una cuccia per gatti fatta in casa: esistono moltissimi siti in grado di aiutarvi a realizzarne una.

Cuccia per gatto: le piu’ vendute –>